“Leggenda”/”The legend” Site specific project 2008

L’ intervento nasce da un approccio geografico – emozionale.
La storia di un luogo non è soltanto quella che si riesce a rintracciare attraverso carteggi e documenti ma è anche quella di chi quel luogo l’ha vissuto in prima persona, degli aneddoti, delle avventure, delle esperienze che attraverso la forma orale si trasformano in piccole narrazioni…che vale la pena salvare dalla dimenticanza.
Ho conosciuto Dante, il guardiano dell’area che da oltre 40 anni vive qui. Tra noi si è instaurato un rapporto amichevole. Dante mi ha raccontato della sua vita e di quella di altre persone che qui hanno abitato. Piccole confidenze, e aneddoti che legati da fili sottili raccontano di questo luogo, una storia di vissuti.
Alla legenda di progetto di trasformazione dell’area si sovrappone una leggenda, che coinvolge alcuni elementi del luogo: animali, case abbandonate, ruderi, grotte, cunicoli con i quali le persone che hanno abitato questo spazio hanno interagito…e che non esisteranno più quando sarà realizzato il nuovo quartiere.
L’idea è quella di individuare spazi per storie; in particolare, collocare, nei punti del vissuto emersi dalle narrazioni di Dante, dei cannocchiali colorati che invece di inquadrare il panorama ( normale funzione del cannocchiale situato in zone turistiche di particolare valore storico paesaggistico) inquadreranno le facciate degli edifici costruiti del neo nato quartiere, stimolando la domanda: perché un cannocchiale collocato in un punto così inusuale? Ma, guardando dentro, si potranno vedere delle immagini fotografiche e video installate appositamente che raccontano le tracce di memoria di questo luogo emerse dalle micro storie di chi lo ha abitato per anni. Guardando dentro riapparirà l’immagine legata ad un racconto che servirà all’abitante del contesto a prendere coscienza che la sua storia si sovrappone ad una memoria passata. Il cannocchiale colorato sarà utile anche ai bambini che potranno osservare al suo interno immagini di volpi, aironi e personaggi che un tempo abitavano il parco. Queste, potranno stimolare l’immaginario dei bambini che potranno inserire all’interno dei cannocchiali story teller foto video e disegni dei racconti da loro inventati con l’aiuto delle insegnanti della nuova scuola dell’infanzia.

English version

THE LEGEND
Project on a specific site.

The project rises from geographical-emotional approach in the area of “Grottaperfetta” (Rome.) The history of a place doesn’t only belong to letters exchanged, documents found, in any area. It is also the story of people who lived in that place, their anecdotes, adventures and experiences. These oral tales passed through generations, have become stories that we must cherish and save from historical oblivion.
I met Dante, the guardian of the area, who’s been living here for more than forty years. A friendly rapport was established between the two of us. Dante told me about his life, and about the lives of the people who used to live there. Little stories, and anecdotes tied together in fine threads. They tell us many things about this place, a collage of lived experiences.
The legend for the transforming project of the area has been superimposed with another legend, involving local elements: animals, deserted houses, ruins, caves, underground passages. People who lived here have been dealing with these elements, and they will go, when the new quarter is built.
The idea is to situate coloured telescopes in those spaces depicted by the tales told by Dante. The telescopes will not view the landscape, (the traditional function of a telescope in a touristy area with a particular historical or a natural value), but the buildings that will front the new quarter, asking the question, “why there’s a coloured telescope set in such an unusual place”?
Looking through telescopes, it will be possible to see photographic images and videos. These videos track the memories of this site, those that have emerged from tales of people living here through the years. Looking in to the telescope, an image will appear again, the image of a tale. This will give people living in this new context the knowledge that their own story is superimposed on a past memory. The coloured telescope will be also be useful for children, who will be able to view images of foxes, herons, and people who once lived in the park .

51-the-legend

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: